La Comunicazione

da Super User
in Blog
Visite: 81

E’ importante sapere che “parlare” non significa “comunicare”! La comunicazione non si limita infatti alle sole parole. Ogni comportamento è comunicazione, tanto che non è possibile “non comunicare”.

Tipi di comunicazione:

VERBALE: utilizza le parole, il linguaggio verbale o scritto. E’ anche il livello di cui siamo più consapevoli, quello che curiamo con maggiore attenzione.

PARAVERBALE: è il modo in cui diciamo qualcosa. Gli indicatori sono il tono, la velocità, il timbro, il volume della voce, l’enfasi, il silenzio… In caso di comunicazione scritta, abbiamo ad esempio la punteggiatura e la lunghezza dei periodi, elementi che conferiscono al testo ritmo e velocità.

NON VERBALE: tutto quello che si trasmette attraverso la propria postura, i propri movimenti, la posizione occupata nello spazio rispetto all’interlocutore, ma anche il proprio modo di vestire, la mimica facciale, il contatto visivo, ecc. Non sempre siamo consapevoli dei tre livelli comunicativi, in particolare siamo poco consapevoli del linguaggio non verbale.

Secondo Mehrabian, psicologo statunitense: il 55% del messaggio comunicativo è dedotto dal linguaggio non verbale, il 38% dagli aspetti paraverbali, il 7% dal contenuto verbale. Affinché la comunicazione risulti efficace occorre che sia i segnali verbali che quelli non verbali siano coerenti l’uno rispetto all’altro, altrimenti ciò che viene detto non risulta credibile.

*immagine realizzata in collaborazione con ISS Vigano' di Merate

 

Leave your comments

Comments

  • No comments found